Vi presentiamo Martina Schirinzi…

482

…classe 2005, amante della musica, avrebbe scelto la danza moderna se non avesse optato per l’equitazione. Ha iniziato a montare a 5 anni scegliendo le discipline del Club, passando poi alla bellissima disciplina olimpica del dressage, ottenendo ottimi risultati, per arrivare, infine, alla sua grande passione: il salto ad ostacoli. Medaglia d’argento in carica da settembre 2018 dell’Assoluto Children, ha già indossato la giacca rossa della squadra Nazionale per rappresentare la nostra Nazione in ben 2 CSIO. Edwina Tops Alexander e Giulia Martinengo Marquet sono le amazzoni a cui guarda con ammirazione, mentre i suoi cavalieri preferiti sono Lorenzo De Luca e Alberto Zorzi. Uno dei suoi sogni nel cassetto era rappresentare la sua Nazione negli CSIO giovanili e lo ha visto esaudito; continuerà a lavorare con grande impegno per poter partecipare, il prima possibile, ai Campionati Europei Giovanili! Vorrebbe fare dell’equitazione il suo lavoro, al momento giusto, e, per questo, si propone di fare esperienza all’estero per aprire eventualmente una sua scuderia un domani. Glielo auguriamo con tutto il cuore!

Il suo motto è: “Lo sport è fatto di sacrificio e lavoro quotidiano, dedizione, rispetto, successo e delusione, ma è anche un buon modo di interpretare la vita a prescindere dai risultati che si possono raggiungere.”

L’equitazione è uno sport meraviglioso che fa crescere, nei ragazzi che la praticano, una grandissima capacità organizzativa, un forte rispetto per un altro essere vivente e che, in tanti casi, esalta la determinazione a risolvere i problemi. Sì, è proprio così, perché montare a cavallo e praticare la disciplina del salto ostacoli, in particolare, spesso ti costringe, in poco più di un secondo, a prendere delle decisioni improvvise che non si possono programmare in anticipo. Il binomio che si deve creare con un animale meraviglioso come il cavallo fa bene e fa crescere sani sia mentalmente che fisicamente! Martina è un ottimo esempio di questa crescita armoniosa: è una brava amazzone, una educata adolescente ed una  valente studentessa! Martina ha iniziato a montare al Centro Ippico Torre dei Gelsi con Lucia Giorgi, per passare, dopo 5 anni, con un coach, come ama definirsi, specializzato in salto ostacoli: Gerard Polizzi. In un solo anno l’ha messa in condizione di ritirare il brevetto di I grado e di ottenere risultati ottimali, come la vittoria del Campionato Italiano Pony. Come si è soliti dire, il buongiorno si vede dal mattino! Istruttori fondamentali per la sua continua crescita sono stati anche Elisabetta Prada ed Emilio Puricelli. Martina si riconosce nella sua cavalla, Casablanka; come lei,  fuori dal campo gara, è coccolona e posata, ma, non appena in campo sente il suono della campana, diventa competitiva e punta alla vittoria. Durante un ricovero in ospedale per un’appendicectomia, all’età di 4 anni, Martina ha scoperto di avere una passione per i cavalli e galeotto è stato il cartone animato ‘Spirit cavallo selvaggio’! Aveva fretta di uscire dall’ospedale per andare subito a provare a salire in sella e … non è più scesa! Da pochi mesi nella vita di Martina è arrivato un altro nuovo compagno di gare, Super Mario, che è super sia nel nome che nei fatti. Martina lo definisce veloce, rispettoso ed un vero garista, proprio come lei! È una ragazza riconoscente che non dimentica mai di ringraziare la sua famiglia per l’impegno economico e di tempo che affrontano per sostenerla. La sua mamma, Daniela, ed il suo papà, Salvatore, fanno, al 100 per 100, parte del team, la seguono nei concorsi e l’aspettano fuori dal campo! Dall’inizio dell’anno 2019 si è trasferita al Centro Ippico la Pinetina sotto la guida del Cavaliere Giuseppe D’Onofrio, che, per la grande esperienza in campo internazionale, potrà ulteriormente supportarla per migliorare il livello della sua equitazione. Con Pippo, come tutti chiamano D’Onofrio, ha un buon rapporto, riconosce che ha amore per i suoi allievi e per i cavalli e si reputa molto fortunata di poter lavorare con lui. La scelta di seguire il percorso Children l’ha quasi obbligata ad abbandonare i suoi amati pony, ma, alla fine, sapeva che sarebbe stato molto complicato dedicarsi ad entrambi saltando ad alti livelli e dovendo anche conciliare tutto con lo studio, sì perché Martina è molto ambiziosa anche con i risultati scolastici e quest’anno, nonostante gli impegni agonistici importanti, si è anche preparata al meglio per affrontare l’esame di terza media. Ha già ottenuto tutti i punti necessari per il conseguimento del II grado che dovrà ritirare per prepararsi alla prossima stagione agonistica dove dovrà affrontare per la prima volta gare Junior. Martina Schirinzi si distingue per i suoi modi gentili, la sua educazione e la grande umiltà. Ringrazia  Emilio Puricelli, per la crescita tecnica che l’ha aiutata a raggiungere con Casablanka nel 2018, ed Elisabetta Prada con la quale ha avuto sempre un bellissimo rapporto.

L’agenda del 2019 è stata ed è ricca di impegni che ha affrontato ed affronterà con grande impegno e determinazione.