Pagella I quadrimestre: Voto 8+

1026

Giunti al termine di questo primo quadrimestre di attività possiamo già tracciare un primo bilancio e misurare lo stato di salute di alcuni settori sportivi del Comitato Regionale Lazio. 

 

Con più di due anni di esperienza alle spalle le varie commissioni tecniche hanno focalizzato la loro attenzione e i loro sforzi su una pianificazione delle attività maggiormente vicina alle esigenze e alle aspettative degli atleti, istruttori, circoli e comitati organizzatori. 

 

Non vi è dubbio che dalla capacità sinergica di tutti gli attori coinvolti e dalla propensione all’ascolto delle istanze provenienti dal territorio sia possibile realizzare progetti che in una prospettiva presente e futura potranno regalare soddisfazioni in termini quantitativi e qualitativi.

 

Grazie anche all’aiuto della Federazione Italiana Sport Equestri  che ha messo a punto una interessante serie di proposte con ricaduta regionale – i Progetti Sport di Dressage, Completo e Salto Ostacoli – è ora possibile per gli atleti avere a disposizione numerose occasioni di confronto agonistico di adeguato livello tecnico che culmineranno con delle competizioni a livello nazionale. Il livellamento verso l’alto degli standard tecnici proposti nelle gare dei suddetti progetti aiutano i tecnici nella preparazione degli allievi in una progressione di crescita coerente e graduale.

 

Parlando dei settori specifici registriamo in questa prima parte dell’anno un forte impulso del settore Pony Salto Ostacoli e del Settore Ludico. Numeri in forte crescita nei concorsi grazie a un’ampia varietà di categorie che offre la possibilità anche agli allievi delle scuole pony di cimentarsi sui campi di gara nell’ambito del Trofeo Lazio Primaverile, giunto ormai alla sua terza tappa e che attende di concludersi il 18 e 19 maggio presso il Centro Ippico Stella Maris. Le precedenti tappe si sono svolte all’Associazione Equestre Kappa, al C. I. Excalibur e alla ASD Equestre Trigoria. Nell’ambito di questo Trofeo si è anche innescata una sorta di competizione tra i circoli ospitanti per garantire la migliore riuscita della manifestazione, curando le premiazioni e il giusto riconoscimento al valore degli atleti premiati. Coinvolgente, in tal senso, l’introduzione anche in queste gare del giro d’onore per i migliori cavalieri.

 

La Commissione Salto Ostacoli Pony, capitanata dal referente Raffaele Tagliamonte che si avvale della collaborazione di Maria Luisa Pollastrini, Antongiulio Pieraccini e Gaetano De Angelis, può ritenersi a buon diritto soddisfatta per l’andamento delle attività ed è già impegnata a curare i preparativi degli imminenti Campionati Regionali di specialità che si svolgeranno al Villaggio Equestre la Macchiarella dal 7 al 9 giugno.

 

Parlando di Ludico, anche qui registriamo un grande fermento di attività e certamente l’esperienza pluriennale di Fiona Hollis, validamente supportata da Fabiana Minucci e Andrea Reggiani Viani, si sta dimostrando pienamente all’altezza del compito che hanno assunto. Il Trofeo Ludico Fise Lazio + Fase Regionale Coppa Italia Pony Club, articolato in quattro tappe, sta registrando numeri da record che segnalano un ottimo stato di salute dell’intero comparto.

 

Con un’attenzione particolare alle novità, durante una delle tappe di Trofeo è anche stata presentata l’Arena Polo, un’occasione in cui i bambini si sono cimentati nel “Battesimo della Stecca”, guidati dal Tecnico della Nazionale maschile e femminile  Franco Piazza e dal Referente del Settore Polo Fise Lazio Gianluca Maggini. Anche questa iniziativa di diffusione del Polo tra i bambini nasce da un progetto federale che fa capo al Referente Polo Nazionale  Alessandro Giachetti. 

 

Per quanto riguarda il Concorso Completo, le quattro strutture dislocate sul territorio regionale: Ippodromo Militare Lancieri di Montebello, Centro Militare di Equitazione (Montelibretti), Centro Ranieri di Campello e Trekking Horse garantiscono un’ottima organizzazione e con l’aiuto di un calendario ben strutturato riescono a raggiungere ottimi livelli di partecipazione. Nel concorso completo sono state introdotte già da un anno le Categorie Welcome A e Welcome A/B che vanno a coprire una fascia di partecipanti alle prime armi che possono così muovere i primi passi nelle gare di Completo con i pony e i cavalli della scuola. Il movimento del settore Completo nel Lazio ha sfornato in questi anni numerosi cavalieri di rilievo a livello nazionale, internazionale e olimpico. Ovviamente ora l’attenzione è focalizzata sulla FEI Eventing Nations Cup Italy, fissata presso le strutture del Centro Equestre Ranieri di Campello – Pratoni del Vivaro, Rocca di Papa – dal 5 al 9 giugno.

 

Tra le altre note positive occorre anche citare l’impulso dato alla programmazione agonistica da parte di Comitati Organizzatori che hanno messo in calendario concorsi A5*. Sono ora tre le sedi organizzatrici: il Cassia Equestrian Club e il Villaggio Equestre la Macchiarella che vanno ad affiancare l’Associazione Ippica Atina che fino a oggi ha organizzato regolarmente manifestazioni di elevato livello tecnico. La partecipazione di altri due centri all’attività di vertice rappresenta una imperdibile occasione per i tesserati laziali di disputare gare con alto tasso tecnico senza doversi sobbarcare di trasferte fuori regione.

Tuttavia, l’attenzione non è rivolta solo ai giovani o agli atleti di punta, l’introduzione del Trofeo Passionate di salto ostacoli dedicata ai Senior, che prevede la programmazione nei Concorsi 0* di specifiche categorie a tempo e a fasi consecutive  di livello Base (90 cm), Media (100 cm), Alta (115 cm), sta mettendo in evidenza una forte partecipazione di cavalieri e queste tre fasce di altezza saranno integrate nei Campionati Regionali di Salto Ostacoli, che avranno luogo presso l’Ippodromo Militare dei Lancieri di Montebello dal 14 al 16 giugno.

 

In conclusione, dai pony ai professionisti il Lazio conferma un ottimo stato di forma sotto tutti gli aspetti, soddisfazione culminata con la doppietta sul podio ai Campionati Italiani Assoluti con la medaglia d’oro assegnata all’aviere capo Luca Marziani in sella a Tokyo du Soleil e il bronzo intorno al collo del nostro Paolo Adorno su Fer ZG.