NASCE HORSE RIDING SCHOOL, IL BARREL PER I CAVALIERI DI DOMANI

199

Una scuola di Barrel dal vivo, sotto gli occhi di tutti: così nasce l’idea del progetto “Horse riding school”

di Chiara Minelli

Dopo aver diffuso il Barrel in tutta Italia, ASI pensa anche ai più piccoli attraverso l’ingegno del responsabile di disciplina Domenico Crispino. Il lavoro sui giovani e giovanissimi è da sempre una delle priorità di ASI che ha permeato progressivamente tutte le discipline: oggi si concentra sul Barrel con un progetto che vuole coinvolgere le scuole di equitazione ed il pubblico delle manifestazioni.

“L’idea è quella di investire sul futuro della nostra disciplina dando spazio alla passione dei giovanissimi e mostrando a tutti l’impegno che mettono nel lavoro quotidiano attraverso una corretta progressione guidata dai propri istruttori”. Queste le parole di Domenico Crispino che ha ideato e curato il progetto e lo seguirà per tutta la sua durata.

Durante la prima tappa del circuito di Barrel è stato presentato un gruppo di bambini che, attraverso una categoria dedicata, hanno mostrato al numeroso pubblico i rudimenti della disciplina imparati nel circolo di appartenenza con il primo ciclo di lezioni; presenti in arena, come sempre, i tre barili, sui quali i ragazzi si sono cimentati in maniera diversa ed adeguata alla loro giovane esperienza: qualcuno ha eseguito i giri al trotto, qualcuno al passo, qualcuno accompagnato sotto mano dal proprio istruttore e qualcuno ancora in sella ad un pony. Insomma uno stralcio di giornata a disposizione dei più giovani per dimostrare i rudimenti acquisiti attraverso una sorta di test di lavoro accompagnato dagli applausi entusiasti degli amici di sempre del Barrel.

Il progetto naturalmente è costruito per protrarsi nel tempo ed avere una categoria dedicata in ogni tappa: alla prossima vedremo gli stessi ragazzi nella loro progressione di lavoro: tornati a casa dopo il primo emozionante appuntamento avranno ripreso il lavoro in sella con rinnovato entusiasmo concentrandosi sul prossimo appuntamento del 25 aprile in cui vorranno dare dimostrazione a tutto il pubblico presente dei progressi fatti.

Il concetto infatti è proprio questo: mostrare nel corso di tutta una stagione sportiva la progressione didattica di un gruppo di giovani neofiti. Li incontreremo tappa dopo tappa e ne osserveremo la crescita in ambito equestre. Al primo nucleo di bambini se ne aggiungeranno altri che, volta per volta, useranno i barili come mezzo per mostrare a tutti l’impegno messo nei mesi di allenamento.

Niente agonismo quindi, ma solo sana voglia di crescere anche da un punto di vista equestre.

E niente super cavalli: i fedeli compagni delle lezioni in maneggio saranno anche in arena coprotagonisti dei test di verifica del lavoro dei piccoli cavalieri. A dare prova delle proprie abilità sarà presente anche qualche pony, condotto dagli allievi più piccoli. Cavalli da scuola dunque che, insieme a qualche accorgimento in più, strizzano l’occhio al tema della sicurezza in sella: casco e corpetto e per tutti tanta voglia di imparare.

Tutta la stagione di gare del Barrel ASI vedrà dunque categorie Youth, Non Pro, Top Rider e … Horse Riding School! Al termine della serie di incontri, tutti i ragazzi, già premiati come ex aequo nelle singole tappe, riceveranno un attestato che certifichi le periodiche verifiche eseguite e le capacità equestri acquisite nei mesi.