I FABBISOGNI E L’ALIMENTAZIONE NEI GIOVANI CAVALIERI

119

Esistono notevoli differenze – ci spiega il Dr. Giuseppe Maffi biologo ed esperto in nutrizione degli sportivi – tra i fabbisogni dei bambini durante l’infanzia, periodo in cui le esigenze tra maschi e femmine sono sostanzialmente simili e le attività praticate sono prevalentemente ludiche, e l’adolescenza durante la quale avvengono variazioni importanti legate all’età, al sesso, allo sviluppo ed ovviamente al livello ed intensità dell’attività sportiva equestre praticata.

Proprio per questo motivo l’alimentazione diventa fondamentale nella gestione dei giovani cavalieri per assicurare il loro regolare sviluppo psico-fisico e garantire allo stesso tempo buone performance sportive.

Sin dall’inizio è quindi molto importante fare attenzione a cosa, quanto e come fare mangiare i nostri giovani cavalieri in tutte le fasi dell’attività fisica praticata, sia in gara che durante l’allenamento.

I carboidrati (cereali, pane, pasta, legumi, etc.), meglio se integrali, sono la fonte principale di energia per chi pratica gli sport in generale e gli sport equestri in particolare e specialmente a questa età non devono mai mancare durante i pasti principali. Il loro consumo dovrà essere correlato all’intensità dell’impegno sostenuto ed alla sua durata (diversa tra chi pratica ad esempio salto ad ostacoli o completo e fondo).

Le proteine (uova, pesce, carne, latte e derivati, legumi, frutti oleosi quali mandorle e nocciole, etc.) sono fondamentali ed un loro adeguato apporto è quindi importantissimo per garantire un regolare accrescimento nei bambini e negli adolescenti.

I grassi sono un’ottima fonte di energia ed anche necessari per favorire  l’assorbimento delle vitamine liposolubili A, D, E e K, facendo però attenzione a preferire l’assunzione di grassi insaturi rispetto a grassi saturi.

Infine vitamine e minerali sono essenziali per un corretto accrescimento e per una buona prestazione sportiva, in particolar modo calcio, ferro e vitamina D.

Da ultimo, ma non meno importante, l’assunzione di acqua è fondamentale sia durante l’allenamento che in gara, prima, durante e dopo lo sforzo, per garantire buone performance ed evitare potenziali condizioni di disidratazione.

In merito all’integrazione basata su fitocomplessi possono essere utili al sistema immunitario dei giovani atleti principi attivi di origine naturale che aiutino ad impedire carenze e assicurare il corretto sviluppo di un organismo giovane, quali ad esempio rosa canina e sambuco nero ricchi di vitamina C, frutto di acerola ricco di antiossidanti e uve rosse ricche di vitamine e minerali che stimolano efficacemente il sistema immunitario.