Guido Franchi conquista la vittoria più bella allo Csio giovanile dell’Equieffe

268

La chiusura, accompagnato dall’Inno di Mameli, è di Guido Franchi.

Lo CSIO giovanile di Gorla Minore, ospitato presso le strutture dell’Equieffe Equestrian Centre si è concluso oggi, domenica 21 aprile, con un successo azzurro nel Gran Premio YR. La firma è quella del Caporale dell’Esercito Guido Franchi che in sella a Egbert, con un doppio netto in 43”34, regala all’Italia il premio più ambito del concorso ippico ufficiale  riempendo d’orgoglio anche la sua regione d’appartenenza, la Toscana.

Con questo successo arriva a 3 il bilancio delle vittorie nelle categorie di rilievo delle Csio giovanile. I frutti raccolti dall’impegno dei nostri giovani atleti hanno, però, portato anche un gran numero di piazzamenti. Da sottolineare, ad esempio la prestazione che ha permesso al lombardo Alessandro Orlandi (For N) di aggiudicarsi la terza piazza nel Gran Premio Young Rider (0/0 in 50”53). Solo l’elvetica Aurelie Rytz (Vodka de Hus) è riuscita ad inserirsi tra i nostri due guerrieri Under 21 (0/0 in 47″19) e strappare così un secondo posto alle spalle di Franchi.

Anche sul podio del Gran Premio Juniores l’Italia è presente, rappresentata da Francesca Maffeis (Bon Bon), 2a classificata. L’amazzone lombarda ha chiuso il percorso base senza errori, ma con una costosa infrazione sul tempo costata (1 penalità). Stessa sorte per Alessandra Franchi che macchia la sua performance con due punti di penalità sul tempo e finisce al 4° posto. La vittoria, con l’unico netto pulito dell’intera categoria, è andato al belga figlio d’arte Anthony Philippaerts su Forever D’Arco Ter Linden.

Bravissimi anche i ragazzi dei ponies che con Martina Ferrari (Diamante Oscuro) conquistano la piazza d’onore (43”59) del Gran Premio vinto dall’olandese Fleur Holleman su Bora Bora (0/0; 41”80). In barrage anche Giorgia De Lorenzi, che in sella a Badda Bing ha chiuso al quarto posto (0/8; 43”49).

Podio sfuggito per un soffio ai Children azzurri che si piazzano al 4°, 5° e 6° posto rispettivamente con  Greta Lepratti e Candida 34 (0/0; 37”11), Sofia Maria Trincavelli su Unic de l’Aubonniere (0/0; 37”98) e Morgana Santini in sella a Gogo F (0/0; 38”90).

Classifiche!

Foto: Fise