Talent Show Jumping Busto Arsizio, vince l’esperienza di Roberto Arioldi

414
(Nella foto d'archivio Fise © Grassia: Roberto Arioldi)

A Busto Arsizio, presso le strutture dell’Etrea Sport Horses, si è appena conclusa la prima tappa del circuito targato Fise e intitolato Talent Show-Jumping, manifestazione nata con l’intento di di rappresentare la disciplina del salto ostacoli a 360°, coinvolgendo binomi e scuderie in eventi sportivi che spaziano dai livelli top a quelli amatoriali, passando dai giovani cavalli, facendoli incontrare in un unico contenitore, monitorato dai tecnici federali, in un calendario di appuntamenti attentamente studiato.

Il Gran Premio 1,50m-1,60m, categoria clou del concorso lombardo, porta la firma dell’inossidabile Roberto Arioldi che ha festeggiato una vittoria tutta speciale, la prima in presenza del nipotino Leonardo. Lo spirito competitivo del cavaliere azzurro non sembra curarsi del tempo che passa, anzi sembra trarre forza da ogni nuova primavera, 63 per l’esattezza.

49 binomi sono scesi in campo per affrontare l’insidioso percorso ideato da Paolo Rossato, ma soltanto Chiclone (Cornado x Julio Mariner, saltatore westfaliano del 2009) e Roberto Arioldi sono riusciti a rimanere indenni da penalità. Entrati per ultimi nella decisiva seconda manche, hanno bissato il netto mettendosi alle spalle Andrea Messersì che ha montato l’italiano Ilex del Sole (4/0; 48″53). Terzo posto per Quinoa de Des Pres e Francesco Turturiello (4/0; 50″31).

La prima manche è stata molto sofferta, con penalità raccolte un pò ovunque anche se gli errori più frequenti sono venuti alla riviera e nella parte conclusiva del tracciato (triplice – 7 tempi per una gabbia oxer-verticale a 2 tempi seguita da 5 tempi corti per il conclusivo verticale di tavoline).

10 i binomi qualificati per la seconda manche di cui 7 hanno chiuso con un netto. 2 i cavalli italiani in premiazione: la piazza d’onore di Ilex del Sole (Calvaro Z x Roi Danzig) è stato il miglior risultato per l’allevamento italiano, seguito da Chuck della Bassanella (Concetto x Go On Top), sesto sotto la sella di Luca Inselvini.

Classifica !

(Nella foto d’archivio Fise © Grassia: Roberto Arioldi)