Inno di Mameli per Simone Sordi ed Amacuzzi a Sopot

377

A 1.600 km da casa oggi Simone Sordi festeggia una vittoria internazionale insieme ad Amacuzzi, il compagno che la scorsa estate gli ha permesso di partecipare al suo primo campionato del mondo in occasione dei WEG di Tryon.

Nel CCI-3*-S di Sopot, Polonia, il binomio azzurro non ha avuto rivali aggiudicandosi il successo senza aggiungere penalità al punteggio ottenuto in rettangolo (29,6) e lasciandosi alle spalle, a 6,2 punti distanza, un cavaliere del calibro dell’australiano Kevin McNab, secondo in sella a Scuderia 1918 A Best Friend (35,8). Terza piazza per il giapponese Yoshiaki Oiwa e Bart L JRA.

Una lista di partenza ricca di grandi nomi per questa gara polacca. Olimpionici come Oiwa anche la svedese Sara Algotsson Ostholt, 4a con Arpertina, il tedesco Peter Thomsen, 5o con Casino 80, e l’ecuadoregno Nicolas Wettstein, 7o in sella a Altier D’Aurois.

In gara per la bandiera tricolore anche la ventenne Margherita Bonaccorsi. Ottima la performance sua e di Button Clover nelle prime 2 prove che hanno visto il binomio risalire la classifica dal 12esimo (dressage 34,1) al 3° posto dopo un netto nel tempo in cross. La débâcle è arrivata nella conclusiva prova di salto. Con 32 penalità è svanita per l’azzurra ogni possibilità di salire sul podio.

Interessante notare come i nostri siano stati gli unici nel tempo in cross.

Classifica!

(Nella foto archivio © CTXFISE/Stefano Grasso: Simone Sordi su Amacuzzi)

 

 

TEST