Intervista a Sonia Palomba, costantemente impegnata nelle attività Pony, attualmente investita di un importante incarico in Federazione Nazionale.

301

Dott.ssa Cristiana Barone

 

“L’anno è cominciato nel migliore dei modi per me. Con un incarico che mi lusinga molto. Sono entrata a far parte della Commissione Nazionale Club, un compito che mi darà la possibilità di rappresentare e dar voce ai Club del Sud che, ahimè, nel tempo, non hanno avuto lo sviluppo dei Centri del Nord Italia, per motivi di vario ordine”.

 

Cosa pensa del movimento Pony Club in Regione?

“In Campania, gli interventi che abbiamo messo in campo, tramite il progetto da me ideato ed approvato in toto dal Consiglio del super Presidente Montrone, hanno prodotto ottimi risultati. Abbiamo ottenuto nuovi club che si sono occupati delle attività Pony.  Un bel circuito di gare Regionali che hanno dato la possibilità ai ragazzi di crescere e allenarsi in una palestra fatta di sano sport, di confronto e di amicizia.  La Campania finalmente è stata presente in tutte le manifestazioni nazionali d’interesse Fise, legate ai Pony e ai Mounted Games”.

 

Il Comitato Campano l’ha sostenuta e sostiene  tuttora?

“Il Comitato ha finanziato le attività pony da me proposte, dai momenti di formazione degli istruttori, alle gare nazionali, passando per i raduni delle squadre rappresentative della Regione fino alle gare del circuito regionale. Un vero investimento per il Presidente Montrone che è stato ripagato con dei numeri molto positivi, oltre che con delle medaglie, arrivate anche nei campi più importanti”.

 

Cosa si sta facendo e cosa è stato programmato?

“Per l’anno 2019 abbiamo aderito al progetto Coppa Italia Club, un programma ambizioso e complesso nella sua organizzazione in quanto prevede la multidisciplinarità delle gare pony. In ciascuna gara, dunque, abbiamo programmato le discipline del Promotional Eventing  e del Promotional Dressage, oltre che il Salto Ostacoli di base e tutte le attività ludiche. Credo che sia una idea molto valida, che darà all’area Club un ulteriore slancio e agli allievi tante nuove opportunità di crescita. A mio avviso ciascuna disciplina ha un ruolo importante per la formazione di un cavaliere completo e preparato, se da un lato abbiamo lo sviluppo della grinta e della scioltezza con i Pony Games, dall’altro avremo lo sviluppo della tecnica e della precisione nel Dressage, il senso del galoppo e l’assetto nel Completo.

Già dalla prima tappa, che si è svolta il 13 Gennaio, presso gli impianti del Centro Ippico “

”, abbiamo avuto record di partecipazione. I ragazzi hanno eseguito la ripresa di dressage con molta precisione, nonostante avessimo lavorato poco su questa disciplina. È stato molto emozionante per noi istruttori, ma anche per i genitori, vedere così tanti ragazzi impegnati in un unico spettacolare campo in Erba, in così tante attività diverse, e vedere tanto impegno e una tale dedizione. Una grande speranza per il futuro dell’equitazione Campana”.

 

Quali gli obiettivi di quest’anno?

“L’obiettivo di quest’anno è certamente portare la nostra Campania e i nostri Club ad un ottimo stato di salute. Vorrei dare soddisfazione al Comitato e quindi a Montrone, che ha posto sul nostro settore la massima attenzione, accompagnandoci addirittura sui campi di gara, oltre ad aver posto su di me massima fiducia, che non potrei mai tradire”.